RSFF 2018 – Gala Night

RIETI E SABINA FILM FESTIVAL

GALA NIGHT
Teatro Vespasiano
22 Settembre 2018

Presentatrice:

Metis DI Meo

 

Giuria Speciale:

Michael Margotta
Vittorio Sodano
Patrizia de Santis
Max Czertok
Hal Yamanouchi

Esibizioni live:

M°Angelo Inglese
Yasko Fujii
Adriana Giancaspro
Enzo Garramone

Forum:

“Evoluzione dell’Immagine tra Cinema e Realtà Virutale” tenuto dal CEO di “Impersive”, Guido Geminiani

impersive.png

IL M° ANGELO INGLESE OSPITE DELLA GALA NIGHT DEL “RIETI E SABINA FILM FESTIVAL”

La “Fotonica Non-Profit” ospiterà nella serata di premiazione dei vincitori del “Rieti e Sabina Film Festival 2018” le prestigiose performances del M° Angelo Inglese Jr., della Soprano giapponese Yasko Fuji e del Sax solo Adriana Giancaspro.

Presentatori della serata di premiazione Paolo di Lorenzo (TG5) e Metis De Meo e con loro Enzo Garramone cantante e comico Partenopeo.

Il 22 settembre prossimo, presso il prestigioso Teatro Vespasiano di Rieti, nella Gala Night, evento di chiusura del Festival Internazionale del Cinema (Patrocinato dalla Regione Lazio, dalla Provincia di RIeti, dal Comune di Rieti, dall’Ambasciata del Giappone, dalla Fondazione Italia-Giappone e la RomaLazio Film Commission), nel corso della cerimonia di premiazione, i prestigiosi ospiti ed il pubblico presente assisteranno a varie performances artistiche, tra le quali spicca quella incentrata sulla vita del M° Angelo Inglese Sr., raccontata nel libro “Si chiamerà Angelo!” (Ed. “Sillabe”) del M° Angelo Inglese Jr.

Compositore fecondo, clarinettista, chitarrista, didatta e direttore di banda, è nato e cresciuto tra due conflitti mondiali. Emigrato negli anni Cinquanta in Venezuela, vi perpetua la sua missione di docente creando due bande governative e compone musica per banda e canzoni, genere quest’ultimo in cui riconosce la sua più bella produzione musicale. Ritornato in Italia, negli anni Sessanta, svolge un ruolo importante sia nell’ambito della scuola musicale di Molfetta (Bari) che in quello creativo. Ha diretto per anni la banda cittadina ricevendo la più ampia e meritata considerazione da parte di tutta la comunità.

Riconoscendo nella figura e nella biografia del M° Inglese Sr. una importanza per la storia e la tradizione musicale della Puglia, e sposando la causa del nipote (il M° Inglese Jr., Presidente e Direttore Artistico dell’Associazione Musicale “Angelo Inglese”), nell’aver programmato una serie di eventi in memoria del nonno in occasione del Centenario della sua nascita, verrà indetto un bando di concorso privato per i filmakers che vorranno cimentarsi nel racconto di questa magnifica e avvincente storia con un cortometraggio, un lungometraggio o un documentario.

La presentazione del bando avverrà all’interno del Festival, successivamente alle performances programmate.


Angelo Inglese Jr. – Bio

Compositore e direttore d’orchestra, terzo di una generazione di musicisti.

Ancora bambino, inizia gli studi di clarinetto, pianoforte e violino con suo padre Giuseppe (clarinettista e compositore; poi si iscrive al Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari.

Successivamente, prosegue e termina gli studi di composizione e direzione d’orchestra al Conservatoire Superieur de Musique de Paris con il M° Jacques Charpentier dove vince il 1° Prix (medaglia d’oro) con una Messa da Requiem per soli, coro, onde martenot e orchestra.

Ciò dà il via a un’intensa attività di compositore vincendo vari concorsi internazionali tra cui il “2 Agosto” di Bologna, dove riceve una dichiarazione ufficiale da Ennio Morricone come migliore composizione del concorso e ricevendo commissioni da diverse istituzioni orchestrali e concertistiche di tutto il mondo.

Compone musica cameristica, sinfonica e opera lirica.

Fra le sue composizioni più rappresentative :

Recuerdo de un olvido  poema sinfonico per mezzosoprano, baritono e orchestra su testi di Luis Cernuda;

Hymne à la Beauté poema sinfonico per baritono e orchestra da “Les fleurs du mal” di Charles Baudelaire;

Ma la gloria non vedo”  visione sinfonica per voce recitante e orchestra, lavoro commissionato dal Comune di Bologna per le celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia ed eseguito dall’Orchestra del Teatro comunale di Bologna e trasmesso sulla RAI;

“Trittico michelangiolesc”o per voce, violino e flauto su tre rime di Michelangelo Buonarroti;

La vera Traviata” cantata scenica in un prologo, 7 scene e epilogo su libretto di Gaia Servadio;

La bottega dei sogni” commedia lirica in 2 atti su libretto di Nicola Saponaro, eseguita in prima mondiale al Teatro Petruzzelli di Bari;

“Sette canti di luce e polvere” per controtenore, tenore, clarinetto, violino, violoncello e pianoforte;

Madrigali dei sogni” per soprano e pianoforte da L’Isottèo di Gabriele D’Annunzio.

Tra gli ultimi suoi lavori:

Il sogno di Dante2 visione sinfonica per baritono e piccola orchestra composta per le celebrazioni dei 750 anni della nascita di Dante;

Il Re cervo” opera in 3 atti tratta dall’omonima fiaba di Carlo Gozzi su libretto di Paolo Bosisio.

Nel 2012 fonda ed è direttore artistico l’International Competition of Sacred Music Composition  “Papa Benedetto XVI”.

Infine, nel 2018, per le celebrazioni del centenario della nascita di suo nonno Angelo Inglese (1918-1990), dà vita al Concorso Nazionale di Composizione per Banda “Angelo Inglese Sr.”.

Ha curato varie edizioni critiche di opere liriche e sinfoniche tra cui la Medée di Luigi Cherubini incisa su CD in prima mondiale da NUOVA ERA nella versione francese.

Nel 2019, per le celebrazioni del centenario dell’indipendenza della Corea del Sud (1919-2019), andrà in scena “Shim Chung” (opera in 3 atti su libretto di Karen Saillant, ispirata all’omonima leggenda coreana); l’opera, commissionata dall’International Opera Theater of Philadelphia, sarà eseguita nei teatri di Philadelphia, Seoul e Città della Pieve.


Enzo Garramone – Bio

Enzo Garramone.jpg

Cantante, imitatore, Attore di Teatro e di Fiction, Maestro di Canto, Conduttore  ed Ideatore di programmi televisivi .

L’esordio nel mondo dello spettacolo avviene nel 1983 dove conquista il primo posto nella categoria Imitatori al Festival degli Sconosciuti, condotto da Rita Pavone e Teddy Reno.

Nel 1987 si ripete con il primo posto al Castrocaro Terme, condotto da Pupo nella stessa categoria imitatori.

E’ l’inizio della sua poliedrica carriera artistica.

Esordisce al cinema nel  1988 in un film di Nanni Loi e nel 1990 parte in una torneè negli Stati Uniti con Riccardo Fogli, Toto Cutugno e Viola Valentino.

Molteplici le presenze nelle Fiction TV Rai non abbandona mai le sue grandi passioni, il teatro e la canzone.

Nel 2008 e nel 2011 collabora con Massimo Ranieri nelle due trasmissioni televisivi in primaserata di  Rai Uno Napoli Milionaria e Questi Fantasmi.

In uscita Anima, ultimo  film di Pino Ammendola.


Yasko Fujii – Bio

Yasko Fujii.jpg

 Nata a Hiroshima, intraprende lo studio del pianoforte a due anni e del flauto traverso a nove, vincendo il primo premio al Concorso Nazionale per Fiati. In giovanissima età inizia a lavorare come pianista accompagnatrice al corso di canto presso il Centro Culturale NHK (Radio Televisione Giapponese).

Dopo la Laurea in International Policy Management presso l’Università Keio a Tokio, si diploma in Canto Lirico presso la Japan Opera Foundation.

Vince diversi Concorsi Nazionali, nel 2008 debutta come Dorabella in “Così fan tutte” di Mozart al Teatro Shova Accademiae di Tokio, in seguito è Susanna ne “Le nozze di Figaro” di Mozart. Seguono:  “Don Giovanni”, “Traviata”, “Madama Butterfly”, “La Bohème” , “Andrea Chenier”, “Carmen”,  “Gianni Schicchi”, “Turandot”, “Apollo et Hyacinthus”, “Manon Lescaut” ,“Jago”.

il 2016 è un anno fatato: Concerto Requiem per il Giappone dal Vaticano Basilica papale di San Paolo Fuori le Mura, Don Pasquale di Donizetti – Hamarikyu Hall , Kaguyahime” Regia di Riyoko Ikeda“Scugnizza” Giordano di Foggia Carmen di BizetKyoto Art Theater.

 Svariate le sue apparizioni nelle Fiction e nelle Trasmissioni  televisive.

Vincitrice assoluta“Concorso Lirico Internazionale di Saluzzo dedicato a Magda Olivero , Premio Sergio Bruni”, Premio Nino Rota” per la sua interpretazione musicale ed il suo contributo nella diffusione della musica italiana e napoletana.


 

Adriana Giancaspro – Bio

Nata a Molfetta (BA) nel 1995 intraprende gli studi musicali del pianoforte all’età dei cinque anni ma la sua vivace curiosità la porterà qualche anno più tardi verso lo studio del saxofono.

Nel 2009 inizia il percorso accademico presso il Conservatorio di musica “N. Piccinni” di Bari dove nel 2016 si diploma sotto la guida del M° Roberto Micarelli.

Prende parte a diversi corsi di perfezionamento e interpretazione musicale nazionali e internazionali sotto la guida dei massimi esponenti della scuola saxofonistica classica: Eugene Rousseau, Arno Bornkamp, Vincent David, Otis Murphy, Mario Marzi, Marco Gerboni, Federico Mondelci, Alex Sebastianutto, Isabella Fabbri.

Nel 2015 vince la borsa di studio dedicata al Saxofono presso la 48° Edizione del Festival delle Nazioni di Città di Castello (PG) a seguito di una masterclass tenuta dal M° Federico Mondelci.

Giovanissima, entra a far parte dell’organico del Gran Complesso Bandistico “S. Cecilia- città di Molfetta” ricoprendo ben presto anche il ruolo di responsabile della scuola di musica della stessa Associazione.

Si esibisce in diverse formazioni musicali che vanno dal duo, passando per il quartetto con il quale partecipa a diversi spettacoli teatrali, ultimo “Non a Caso- la mafia in Puglia non esiste” in collaborazione con il “Teatro dei Cipis” di Molfetta, fino all’ensemble di 12 saxofoni accompagnando sassofonisti di fama nazionale e non.

Collabora attivamente con diverse Orchestre: l’Orchestra Filarmonica Pugliese, Orchestra della provincia di BAT, Orchestra Giovanile “B. Abbate” di Bisceglie, Orchestra giovanile del Conservatorio “N. Piccinni” di Bari.

Ha partecipato come componente dell’Orchestra di 100 Sax alla realizzazione del brano “Studi per l’intonazione del mare” del M° Salvatore Sciarrino in programma per la 26° Edizione del Festival Milano Musica, esibendosi presso il Pirelli Hangarbicocca di Milano.

Continua i suoi studi accademici frequentando il biennio di specializzazione in Musica da Camera presso il Conservatorio di Musica “N. Piccinni” di Bari.

Affascinata dalla psicologia e dalla pedagogia della musica, frequenta il corso triennale di Musicoterapia presso l’Associazione Culturale Musicoterapica “Stratos” di Bari e partecipa a diversi seminari di formazione in metodologie e didattica della musica.

Da diversi anni collabora in qualità di docente con l’Associazione Culturale “MusicaInGioco” ispirata al “El Sistema” di A.J. Abreu sotto la guida del M° Andrea Gargiulo.

Affianca al ruolo di musicista l’attività di docente di Saxofono e propedeutica musicale presso scuole di musica private e pubbliche.


RIETI & SABINA INTERNATIONAL FILM FESTIVAL

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: